Comune di Galatone - Cuore Salentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni_comuni_provincia_di_Lecce

Comune di Galatone

Popolazione: 16153 abitanti
Distanza dal capoluogo: 24 Km
Cap: 73044

NUMERI E INDIRIZZI UTILI
Municipio:   Pazza Costadura     Tel. 0833/865003    Fax 0833/865053
Ufficio Postale:   Via Spagna    Tel. 0833/862622
Polizia Municipale:   0833/865028
Guardia medica:   0833/867190
Stazione Carabinieri:   0833/864646

COME RAGGIUNGERCI:
Il centro abitato si puo' raggiungere da strade statali (n°101 Salentina di Gallipoli) o da strade provinciali varie interne.

ALTRE NOTIZIE

Mercato Settimanale:   Sabato

I primi insediamenti umani nel territorio di Galatone sono attestati all'età del paleolitico. Utensili in selce e ceramica sono stati rinvenuti nel "Villaggio Costante" sulle serre "Campilatini"; nella grotta ''Pinnella''; negli insediamenti "Rizzi" e "Spisari".
La presenza di un menhir in contrada Coppola è indizio di insediamento umano. Importante sito archeologico si è rivelato l'insediamento della Grotta Cappuccini risalente al periodo tra l'eneolitico e gli inizi dell'età del bronzo. I ritrovamenti litici e l'oggettistica in materiale osseo e bronzeo accomunano l'insediamento galatonese alla cultura di Laterza - Cellino S. Marco ed a quelle dell'Italia settentrionale delle aree poladiane della Lombardia, del Veneto e del Trentino.

Sull'origine del paese vi è una duplice scuola di pensiero: quella che fa capo allo studioso Rolfs che attribuisce l'origine al popolo dei Galati e quella che accoglie l'ipotesi dell'umanista concittadino Antonio De Ferrariis, vissuto dal 1444 al 1517, che attribuisce la provenienza al popolo dei Tessali. "Da giovane lessi Livio e vi trovai Teuma e Galatana, due città della Tessaglia, che erano state conquistate da Tito Quinzio Flaminio", che in questi luoghi si erano rifugiati per fondarvi la nuova Galatana dopo essere stati sconfitti dal console romano a Cinocefale il 197 a. C..
Dal secondo secolo d.C. il territorio viene lasciato all'occupazione e al possesso, spesso arbitrario delle aristocrazie locali e romane e prendono vita insediamenti rustici che si trasformeranno in casali medievali, scomparsi col tempo, ma ancora vivi nella toponomastica.

Sito internet: http://www.comune.galatone.le.it/

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu