Comune di Cutrofiano - Cuore Salentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Informazioni_comuni_provincia_di_Lecce

Comune di Cutrofiano

Popolazione: 9577 abitanti
Distanza dal capoluogo: 27 Km
Cap: 73020

NUMERI E INDIRIZZI UTILI
Municipio:   Via Ascoli    Tel. 0836/542611     Fax 0836/541301
Ufficio Postale:   Via Capo    Tel. 0836/541573
Polizia Municipale:   0836/515664
Guardia medica:   0836/515382
Stazione Carabinieri:   0836/515010

COME RAGGIUNGERCI:
Il centro abitato si puo' raggiungere da strade statali (n°16 Adriatica oppure n° 476 di Galatina) o da strade provinciali varie interne.

ALTRE NOTIZIE
Mercato Settimanale:   Mercoledì

L’etimologia ne fa risalire la denominazione sia a Cultus Jani in quanto, secondo lo storico locale Maselli, in epoca romana vi sarebbe stata nella zona una selva nella quale era venerato il dio Giano; sia a "Cutrubbi", nome dato dagli abitanti ai recipienti da essi fabbricati. Nell’epoca della dominazione greco-bizantina, la località ne assimilò riti ed idioma in seguito scomparsi. Fece successivamente parte della contea di Soleto e dal 1088 al 1463 del principato di Taranto, sotto il dominio via via degli Enghien, dei Del Balzo e Filomarini. I quali ultimi istituirono un allevamento di cavalli, la cui razza godette di largo prestigio per lungo tempo non solo nel regno di Napoli, ma soprattutto in Inghilterra. Tra i monumenti spicca la Cattedrale dedicata alla Vergine della Neve ed a Sant’Antonio da Padova, che fu eretta nel 1760, il cui prospetto è diviso in due ordini, il superiore dei quali adorno di nicchie incorniciate da stucchi .L’altare di San Gaetano, al suo interno, è opera dello scultore Miccoli. La località dette i natali al Maratti, insigne medico e filosofo; al Maselli che fu apprezzato sacerdote storico ed archeologo, il quale acquistò ulteriori meriti come patriota e liberale; ed al valente scultore Domenico Miccoli.
Centro agricolo molto fiorente per produzione di vino, ed olio.
Le aziende industriali sono scarse.
Di rilievo è l’attività estrattiva della caratteristica pietra di Cutrofiano (tufi), nonché dell’argilla utilizzata sia per la produzione del cemento, sia per la produzione delle terrecotte.
Fiorente è la lavorazione artigianale delle terraglie confezionate con i locali banchi di argilla giallastra .Vasi, stoviglie e oggetti ornamentali, costruiti dagli artigiani di Cutrofiano sono venduti su tutte le piazze di ogni comune della provincia, apprezzate a livello nazionale ed anche all’estero. Tipica è la Mostra della ceramica che attrae un gran numero di visitatori e turisti.

Sito internet: http://www.cutrofiano.it

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu